Il gusto di scrivere e illustrare

About This Project

Il pesce è come il prezzemolo agli Archi: guizza fuori dalle cassette ambulanti dei pescatori, scalpita nelle cucine dei ristoranti che parlano di terre lontane, riempie i piatti più o meno ricchi che si cucinano tra le mura familiari; uno sguardo verso il mare e lo si scorge in formato extralarge tra i silos portuali, come ad autoproclamarsi simbolo o forse protettore di un quartiere dalle anime più varie. E’ dappertutto.

Andremo sulle tracce del pesce per trasformare in un libro il quartiere: un corso di storytelling per approfondire le tecniche narrative legate alla scrittura e all’illustrazione, alla scoperta delle tradizioni e delle abitudini culinarie di chi abita e vive il quartiere anconetano degli Archi, con un occhio attento alle trasformazioni che in quelle tradizioni e abitudini il contesto urbano ha portato.


Un viaggio tra cibo e comunità raccontato dalle parole e dalle immagini di giovani narratori.

 

>> REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
I percorsi formativi proposti sono riservati a under 35.

Entrambi i percorsi hanno un tetto massimo di 12 iscritti ed è possibile iscriversi ad uno solo dei due percorsi proposti.

Per il corso di illustrazione: è necessario inviare una selezione dalle 5 alle 10 immagini rappresentative del proprio lavoro e una breve descrizione della formazione in merito (non è necessario diploma o laurea).


Per il corso di scrittura:è necessario inviare un racconto, un testo di un blog, una recensione, una poesia, etc.. in lingua italiana. Completano il profilo: lettera motivazionale e passione per la narrativa.

 

Tutto il materiale va inviato entro il 21 dicembre via mail a info@sineglossa.it

 

>> ESITO DELLE SELEZIONI
La selezioni dei candidati verrà fatta sulla base del materiale ricevuto.
L’esito verrà comunicato ai candidati via mail entro il 30 dicembre 2018.

 

>>LEZIONI
Le lezioni si svolgeranno presso il “Creative Ground” di Sineglossa, in via Marconi 41 – Ancona. Ogni singolo percorso avrà una durata di 30 ore e sarà così suddiviso:

 

[TuttiAnalisi del quartiere e ricerca sul campo di storie e ricette (lezioni in comune ai due percorsi), a cura di *Chiara Cifatte e *Giorgio Marescia di Ass. Yukers
12/1 dalle 15 alle 18
16/1 dalle 18 alle 21
19/1 dalle 15 alle 18
23/1 dalle 18 alle 21

 

[Tutti] – Incontro di pianificazione dei contenuti per il cooking book
26/01 dalle 16 alle 18


[Partecipanti al corso di scrittura] – Corso di scrittura, a cura di *Jonathan Arpetti e *Christina B. Assouad
Tutti i venerdì di febbraio dalle 18 alle 21


[Partecipanti al corso di illustrazione]- Corso di illustrazione, a cura di *Lisa Gelli e *Nicola Alessandrini (Durante le lezioni interverranno anche altri componenti del gruppo Ratatà )
Tutti i martedì di febbraio dalle ore 19 alle 21.30 + ultima lezione di 4 ore di sabato


[Tutti] Ultima lezione conclusiva in comune per la scelta definitiva dei contenuti del Cooking Book (da concordare).

 

ISCRIZIONI
Il costo per singolo percorso è di 50 euro, comprensivo di materiale didattico, assicurazione e tessera socio Sineglossa. 
Sono previsti due posti gratuiti per ciascuno dei percorsi, destinati a giovani disoccupati non impegnati in altri percorsi formativi (NEET): chiedi info via mail a info@sineglossa.it


I candidati selezionati dovranno effettuare il pagamento del percorso prescelto o tramite bonifico a

SINEGLOSSA

IBAN IT55B0335901600100000078497 
Banca Prossima

oppure in contanti presso la sede Sineglossa Creative Ground di Via Marconi 41 – Ancona, in orario di ufficio, entro l’8 gennaio 2019

 

>> PARTENARIATO

Ra.di.Ci. – Racconti di Pancia – è un progetto di Sineglossa Creative Ground,
in collaborazione con Comune di Ancona, Yukers, Ratatà, Cescot Macerata

Il progetto si avvale del cofinanziamento della Regione Marche e del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

 

>> RICHIESTA INFO

Contattaci sulla nostra pagina FB o tramite mail a info@sineglossa.it

 

>>*DOCENTI

Chiara Cifatte, psicologa di comunità, dottore di ricerca in Migrazioni e processi interculturali, docente per l’esperienza  pratica guidata di psicologia sociale presso l’Università Gabriele  D’Annunzio di Chieti. Ha collaborato alla raccolta dei dati  qualitativi nel progetto europeo www.catcheyou.eu e facilitato la rete di attivisti del Cantiere per la legalità come responsabile di Genova al suo avvio, quando in seguito ad un’importante confisca di beni nel centro storico  della città si è portato all’attenzione pubblica il tema del riuso sociale dei beni confiscati alla criminalità organizzata.  Fondatrice dell’Associazione Yukers nata per sviluppare percorsi di rigenerazione urbana e processi partecipativi e per contribuire a rendere Ancona un luogo di elaborazione e crescita sulle pratiche di condivisione ed innovazione sociale.

 

Giorgio Marescia, geometra Libero Professionista lavora nel settore dal 2006 ed esercita dal 2009. Specializzato in bio-architettura e bio-edilizia nel 2010 si trasferisce nel Veneto dove affianca alla professione esperienze di formazione e docenza nell’abito della crescita personale.
Mantiene rapporti di lavoro e collaborazioni a progetti anche senza scopo di lucro fino al 2014 con il trasferimento a Milano per l’iscrizione al corso di Urbanistica: città, ambiente, paesaggio del Politecnico di Milano.
In un clima vivace di studio-lavoro si appassiona alla “partecipazione” ed alla “co-progettazione” partecipando e coordinando progetti spontanei nel panorama milanese.
Nel 2017 partecipa al progetto YUC dove, insieme agli altri ragazzi, riesce a gettare le basi per il progetto Yo-Housing e con in quali fonderà l’associazione YUKERS – Urban Collective Regeneration, del quale è tutt’ora presidente.

 

Jonathan Arpetti, docente di scrittura creativa, organizzatore di Scrivere festival; dopo l’esordio nel 2008 con il romanzo Fino alla fine del mondo da cui è stata tratta la rappresentazione teatrale Rifrazioni, con l’attrice Eleonora Giovanardi, ha vinto il concorso per autori esordienti organizzato da Radio 24 al salone del libro di Torino 2010 con I love Ju – il romanzo d’amore sulla Juventus, cui è seguito Juve 30 e Love. Nel 2014 è uscito per la collana digitale Youfeel di Rizzoli, il romanzo Chef love scritto insieme a Christina Assouad. Nel 2016 insieme a Simone Riccioni ha pubblicato il romanzo Come saltano i pesci – Leone editore – (il romanzo del film, interpretato dallo stesso Riccioni). Nel 2017 per Fanucci editore, insieme a Christina Assouad, il giallo Delitto dietro le quinte e Leopardi si tinge di nero. Nel 2018 Tiro libero – Sperling&Kupfer – scritto sempre con Riccioni (il romanzo dell’omonimo film) e, sempre per Sperling&Kupfer il libro Io e Spike, la storia di un uomo e del suo cane da soccorso.

 

Christina B. Assouad, nata a Denver (USA), laureata in lingue e letterature straniere presso l’Università di Macerata e in Scienze psicologiche presso l’Università di Chieti. 
Insegnante di scrittura creativa, tiene laboratori di scrittura in collaborazione con associazioni culturali e librerie. 
Partecipa attivamente ai progetti di sensibilizzazione alla lettura e alla scrittura “#Io leggo perché” e “Adotta un autore” destinati agli studenti delle scuole medie e superiori. 
In qualità di scrittrice ha firmato per la collana Youfeel di Rizzoli  “Chef Love” e “Due cuori e una borsetta”. Per Fanucci editore, nella collana nero italiano, ha firmato i due episodi della serie delle indagini del commissario Bonaventura “Delitto dietro le quinte” e “Leopardi si tinge di nero” (insieme a Jonathan Arpetti).  Con il romanzo “Brodetto galeotto”  fa ingresso nel catalogo Leggereditore. 
È organizzatrice della rassegna culturale di incontri al femminile “Non solo rosa, donne protagoniste in collaborazione con l’assessorato alle pari opportunità del Comune di Porto San Giorgio e dell’assessorato alla cultura del Comune di Pedaso. 
È socia e consigliere dell’associazione culturale nazionale EWWA (European Writing Women Association) con sede a Roma e referente della stessa per il Polo Marche. 
Dal 2014 è direttrice artistica di Scrivere Festival, il festival dedicato agli scrittori esordienti. È una delle fondatrici della Scuola Gulliver, scuola di scrittura creativa e storytelling con sede a Macerata. 

 

Lisa Gelli, illustratrice italiana itinerante tra la Toscana e le Marche, dal 2012 espone in collettive nazionali e internazionali, partecipa a progetti personali e collettivi a metà tra l’illustrazione, la performance e il libro d’artista. Collabora con agenzie di comunicazione, case editrici, compagnie teatrali, portando avanti la sua ricerca nel campo dell’illustrazione e dell’autoproduzione.  

Fa parte del collettivo di illustrazione Le Vanvere, è organizzatrice e co-art director di Ratatà, festival di fumetto, illustrazione, editoria indipendente a Macerata.  

Lisa Gelli ha partecipato a mostre collettive nazionali e internazionali come “Case Brade” (Blu Gallery – Bologna), “Nessuna donna al mondo” (Tricromia Art Gallery – Roma), “Omaggio a Nori de Nobili” (Trecastelli – Ancona), “Trekking-Eating-Dreaming” all’interno del Bilbolbul off (Serre dei Giardini Margherita – Bologna), “Mon Apetit” (Espace Beaurepaire – Paris), “Storie brevi e senza pietà” (Bonobolabo – Ravenna), Faites Vos Voeux! (SLOW galerie – Paris), “Viaggiando con gusto” (Museo Santa Maria della Scala – Siena).  

Tra le mostre personali: “L’ordine degli anni” (USB Gallery – Jesi), “Pink Trilogy” (Librare rilegatura d’arte – Ancona), “Libriamoci – Festival del libro illustrato” (Mostra internazionale d’illustrazione – Macerata), “Figurami” (Teatro Rebis – Macerata). 

lisagelli.wordpress.com 

behance.net/lisagelli 

instagram.com/lisagelli 

 

Nicola Alessandrini, diplomatosi all’accademia di belle arti di Macerata nel 2002 con lode, cattedra di Pittura, è attivo da vari anni sulla scena artistica nazionale ed internazionale, alternando esposizioni in gallerie ed eventi culturali alla produzione di opere murarie pubbliche. Ha dipinto in tutta Italia sia privatamente che all’interno di manifestazioni legate all’arte urbana come Dal Museo al Paesaggio (Barbiano di Cotignola, Ravenna), Pop-Up (Ancona e dintorni), Ratatà Festival (Macerata), Lentini, Alterazioni festival (Arcidosso, Grosseto), Pink Pop Pig (Maam, Roma), Hic sunt Leones, in collaborazione con Gio Pistone (Casa dell’Architettura, Roma), M.U.R.O (Museo di Urban Art di Roma)..

Ha partecipato a mostre collettive come Noir dessin, Galerie ALB, Paris (per il “Salon du Dessin), Trekking, Eating, Dreaming (BilBolBul, Bologna), Mon Apetit (Espace Beaurepaire, Paris), Sconfinamenti (Jesi), 20×20 (Studio d’Ars, Milano), Il piacere dissoluto (Art Kitchen – Superground Studio, Milano), Urban super star (Galleria provinciale d’arte, Cosenza), Taetrum et Dulce (Distinction Gallery, Escondido, California, Usa), Artaq (Paris, Francia), Micro-Macro (Istituto di cultura italiana, Berlino, Germania), e molte altre. 

Tra le mostre personali: La Conquista dello Spazio, Spazio K, Palazzo Ducale di Urbino, Galleria nazionale delle Marche – Batracomiomachia, bi-personale con Gio Pistone, Galleria PortaNova 12, Bologna – Spine, bi-personale con Lorenzo Bartolucci, Galleria Puccini, Ancona – Ossigeno-Mare, NotteNera, Serra de’ Conti, Ancona – Della mia Carne, Galleria Portanova 12, Bologna – Bipersonale con Gio Pistone, Museo dell’altro e dell’altrove di Metropoliz – Maam – Tra bestia e cielo, Fabrica Fluxus, Bari, W(a)nderland , MondoPop Gallery, Roma. 

nicolaalessandrini.wordpress.com 

behance.net/nicolalessandrini 

instagram.com/nic.alessandrini/ 

 

 

 

Category
Art for training