L’UMANESIMO DI GRAVITY: ARTE E SCIENZA SI FONDONO NELLA MOSTRA DEL MAXXI

[Approfondimenti]

Articolo a cura di Alessia Tripaldi – Ricerca e Formazione per Sineglossa
Pubblicato il  15/02/2018 su “Il giornale delle fondazioni”
Con la conferenza sul bosone di Higgs prosegue il ciclo di iniziative collaterali alla mostra Gravity, supportate da Enel: arte e scienza riunite attorno alla teoria della relatività di Einstein. 
Rubrica di ricerca in collaborazione con il Museo Marino Marini

Le domande dal pubblico a conclusione della conferenza Il bosone di Higgs e le nuove frontiere della fisica hanno rivelato l’eterogeneità dei numerosi spettatori che hanno assistito al dialogo tra Fabiola Gianotti, Direttore generale del CERN e Fernando Ferroni, Presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare: dal bambino curioso di sapere se nello spazio esista un sotto e un sopra al giovane studente di fisica attratto dalle possibilità offerte dalle nuove forme di energia alla casalinga 80enne appassionata della teoria delle stringhe.
Per proseguire la lettura: articolo in originale su Il Giornale delle Fondazioni

 

Foto di copertina: Buca Gravitazionale – Gioco interattivo sulla curvatura spaziotempo – Photo Cecilia Fiorenza, courtesy Fondazione MAXXI

Category
approfondimento